MELFI E LA LEGGENDA DELLA CHIESA DELLE SPINELLE: PIÙ DI 930 ANNI FA PAPA URBANO…

Melfi chiesa rupestre spinelle Santo Stefano

Tutti ormai sappiamo che dal 10 al 17 Settembre dell’anno domini 1089 si tenne il III Concilio di Melfi, ma quello che probabilmente ci sfugge, è l’importanza, dal punto di vista storico, di questo evento.

Il Concilio, infatti, per definizione è una riunione di rappresentanti delle diverse chiese locali, al fine di raggiungere un consenso attorno a un argomento riguardante la fede o per prendere decisioni di natura pastorale o disciplinare.

In un concilio (di solito) vi partecipano le più alte cariche della Chiesa, dal Papa ai vescovi.

Successe così anche a Melfi, quando Papa Urbano II e altri 70 vescovi si riunirono all’interno del Castello normanno per decretare alcuni “canoni”, che sarebbero serviti da guida per il futuro della Chiesa.

E a questo punto storia e leggenda si intrecciano:

Durante il suo soggiorno a Melfi, il Pontefice visitò numerose chiese della zona, tra cui anche l’attuale Chiesetta rupestre delle Spinelle.

A quei tempi però, questa Chiesa era dedicata a Santo Stefano, il primo martire cristiano (la sua ricorrenza ricade 24 ore dopo la nascita di Gesù, il 26 Dicembre, proprio per questo motivo).

La leggenda narra che proprio mentre si trovava sul sagrato di quella Chiesa, il Papa iniziò un lungo discorso che ebbe come argomento centrale, la liberazione del Santo Sepolcro dalle popolazioni considerate infedeli.

Egli aveva appena iniziato a parlare di quella che poi verrà bandita come Prima Crociata.

A memoria di questo, si narra che un contingente diretto in Terra Santa partì proprio dalla Chiesa delle Spinelle il 15 Agosto del 1096.

Attualmente ciò che rimane della Chiesa è solo una piccolissima cappella, ma ben evidente dietro il dipinto centrale è il passaggio segreto che da li arriva sino al Castello.

Se, infatti, vi trovaste a visitare la Chiesetta (essa è in città su una strada sempre trafficata) vi accorgereste che si trova in diretta corrispondenza del Castello (proprio alla destra di quest’ultimo).

E mentre vi trovate li, pensate al fatto che Papa Urbano II, tra il 10 e il 17 Settembre del 1089, durante il III Concilio di Melfi, rese famosa la città normanna proprio per aver iniziato a parlare di crociate!

Ecco le foto dell’attuale chiesetta

papa urbano spinelle melfi chiesa rupestre madonna

Spinelle melfi

Condividi con i tuoi amici
error: Copyright GraphicRevolutionMelfi - All rights reserved