Lun. Nov 29th, 2021
federico ii melfi

Federico II conclude oggi, 10 Settembre, il soggiorno estivo più lungo nella città di Melfi. Era il 1231 quando …

Federico a Melfi nel Settembre 1231

Mentre il sole calava sulla città normanna, Federico II lasciava la sua amata Melfi.

Era il soggiorno più lungo dell’Imperatore nella città fortificata, durato dal 26 Maggio al 10 Settembre del 1231. E’ considerato anche il più fruttuoso dal punto di vista storico.

Federico a Melfi nel Settembre 1231

Pochi giorni prima, il 1° Settembre dell’anno Domini 1231, l’imperatore del Sacro Romano Impero, aveva promulgato le Costutizioni Melfitane .

Le “Liber Augustalis” sono un corpus di leggi atte a dare allo Stato un’impronta unitaria. Dal momento della promulgazione i poteri saranno accentrati in una sola persona: l’Imperatore.

La volontà principale di Federico II era quella di ristabilire l’autorità imperiale.

Rifacendosi all’assolutismo romano, limitando i poteri e i privilegi acquisiti nel tempo dalle locali famiglie nobiliari e dai prelati.

Le Costituzioni erano (e sono tutt’ora) un esempio della grande cultura e versatilità dell’imperatore svevo.


Cultura e versatilità che gli valsero il titolo di stupore del mondo.

“Che la pace e la giustizia, come due sorelle, regnino sempre unite!”

federico ii melfi

Proemio delle Liber Augustalis

Dopo che la divina provvi­denza ebbe formato l’ordinato sistema dell’universo e distribuito la materia nel­ la forma delle cose per realizzare una più perfetta natura, Colui che aveva preco­nosciuto ciò che doveva essere fatto, considerando quanto aveva creato e apprezzando ciò che considerava, dispo­se con maturo consiglio di preporre a tutte le altre creature l’uomo, ch’egli ave­va formato a propria immagine e somi­glianza, come la più degna tra quelle po­ste sotto la sfera della Luna e che di po­co aveva fatto inferiore agli angeli.

Condividi con i tuoi amici
error: Copyright GraphicRevolutionMelfi - All rights reserved